Agenzia delle Entrate, niente controlli alla dichiarazione dei redditi se scegli questa procedura: ecco cosa devi fare

Pubblicato il: 11/07/2024

L'ufficio stampa dell'Agenzia delle Entrate ha pubblicato un comunicato, per chiarire tutti i dubbi dei contribuenti e degli operatori circa la procedura di invio del modello precompilato 730 e relative agevolazioni. Inoltre è stata creata una sezione apposita nel sito dell'Agenzia, in cui si possono consultare tutte le agevolazioni divise per le varie spese, deduzioni e detrazioni.

Dal 30 aprile, infatti, è iniziato il periodo per la dichiarazione dei redditi: i contribuenti non sono solo impegnati nella selezione dei documenti utili alla compilazione del modello 730, ma si stanno anche approcciando al modello precompilato 730, fornito dall'Agenzia stessa e che può essere modificato o accettato come proposto.
Questa nuova modalità ha suscitato molti dubbi e domande sia nei contribuenti che decidono di compilare e inviare da soli il modello, sia negli operatori che effettuano quest'operazione per conto del contribuente.
Andiamo, quindi, a riassumere ciò che si trova nella nuova sezione del sito delle Entrate.

Dai vari file che possiamo trovare all'interno della sezione denominata "Tutte le agevolazioni della dichiarazione 2024", si apprende che ci sono diverse agevolazioni a seconda che:

  • la dichiarazione sia stata presentata direttamente dal contribuente o attraverso gli operatori Caf o professionisti;
  • la dichiarazione sia stata accettata senza modifiche o con modifiche.
Nel caso in cui sia direttamente il contribuente a presentarlo attraverso il sito web, accettandolo senza modifiche, l'Agenzia non effettuerà alcun controllo documentale sugli oneri deducibili e detraibili risultanti dalla dichiarazione.
Se invece il contribuente dovesse effettuare delle modifiche che incidono sulla determinazione del reddito o dell'imposta, i controlli documentali si effettueranno solo ed esclusivamente sui documenti che hanno prodotto la modifica del reddito o dell'imposta.
Infine viene specificato che queste agevolazioni sono previste anche per chi si dovesse avvalere della compilazione semplificata.

Se, invece, il modello 730 è stato trasmesso tramite Caf o tramite professionisti, vediamo che, in assenza di modifiche, non verrà effettuato il controllo formale sui dati relativi agli oneri forniti dal soggetto terzo.
In caso di modifiche, i controlli saranno documentali e verranno effettuati nei confronti del Caf o del professionista solo sui documenti che incidono sulla determinazione del reddito o dell'imposta e riguardanti oneri e detrazioni.
Fanno eccezione le spese sanitarie, per le quali si effettueranno controlli formali solo sui documenti che risultano non presentati nella dichiarazione.

È importante segnalare due cose: la prima è che la dichiarazione precompilata si considera accettata se le modifiche non comportano un ricalcolo del reddito o dell'imposta; la seconda è che l'Agenzia può sempre effettuare controlli documentali sui dati comunicati attraverso la Certificazione Unica dal sostituto d'imposta.

Quindi, cari contribenti, attenzione alle modifiche ma approfittate anche delle agevolazioni.


Vai alla Fonte
Call Now Button