Bonus maturità 2024, in arrivo 500 euro per le spese culturali ma solo se prendi un buon voto: ecco quale e come fare

Pubblicato il: 02/07/2024

Con il decreto del Ministero della Cultura n. 225 del 29 dicembre 2023, attuativo della Legge di Bilancio 2023, è stata introdotta la carta del merito, che permette ai maturandi più meritevoli di ottenere un somma pari a 500 euro da spendere per l'acquisto di beni attinenti alla cultura.
Per i maturati dell'anno scorso sono scaduti i termini per presentare la domanda; invece per i maturati di quest'anno si dovrà attendere la riapertura della piattaforma, prevista per gennaio prossimo.
Per ottenere la carta del merito sono necessari due requisiti:
  • aver compiuto 19 anni;
  • aver ottenuto come voto di maturità almeno 100 centesimi.
Accanto a questa carta, il governo ne ha prevista una seconda che non valuta il merito dello studente, ma la situazione reddituale del suo nucleo familiare. Questa è la carta cultura, che può essere ottenuta con il criterio anagrafico dei 19 anni e con un reddito ISEE inferiore a 35mila euro.
Se lo studente dovesse possedere tutti e due i requisiti potrà richiederle entrambe, per una soma pari a 1000 euro da spendere sempre per beni attinenti alla cultura.
La somma non sarà disponibile sul conto del maturando, ma si troverà nel portafoglio virtuale che si creerà a seguito dell'erogazione della somma.
Ma vediamo nel dettaglio cosa può essere acquistato:
  • biglietti per il teatro, il cinema e gli spettacoli dal vivo, ma anche per l’accesso a musei, mostre ed eventi, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali;
  • libri e abbonamenti a quotidiani e periodici, anche in digitale;
  • musica registrata;
  • prodotti dell’editoria audiovisiva;
  • corsi di musica, di teatro, di danza;
  • corsi di lingua straniera.
Vediamo ora le scadenze e le modalità di richiesta delle due carte.
Per quanto attiene alla carta cultura, questa può essere richiesta a partire dal 30 giugno fino al 31 dicembre dell'anno successivo a quello di compimento della maggiore età. Per la carta del merito le tempistiche sono le stesse, ma a partire dall'anno successivo a quello in cui si è ottenuto il diploma di maturità.

Per richiedere le due carte è necessario collegarsi al portale istituito appositamente ed accedere con le proprie credenziali SPID o CIE. Per la carta cultura sarà necessario inserire anche il valore risultante dal modello ISEE.
L'ISEE è l'indicatore che serve a valutare e confrontare la situazione economica dei nuclei familiari che facciano richiesta di prestazioni sociali agevolate; può essere richiesto anche tramite i CAF, i patronati o gli studi di commercialisti, presentando l'apposita documentazione.

Ricordiamo: chi possiede i tre requisiti potrà richiederle entrambe presentando, però, due domande diverse.
Per qualsiasi altra informazione è possibile consultare il testo del decreto.


Vai alla Fonte
Call Now Button